Poster Rogeri Pietro Giacomo cello, 1717

Codice
505717
30,00 €
Non Disponibile
Questo violoncello, realizzato nel 1717, era di proprietà di Nicolò Paganini che lo diede in pegno per saldare un debito di gioco. La superba qualità dell'acero utilizzato per il violoncello è evidente, e la maggior parte delle caratteristiche della costruzione seguono i principi degli Amati. Dal libro degli Hill "Antonio Stradivari: la sua vita ed il suo lavoro" è definito con "forma ammirevole... di dimensioni eccellenti".

"Gli strumenti di Rogeri tendono ad avere un profilo piuttosto squadrato, ma su questo violoncello la sagomatura è particolarmente fine, con una sguscia superiore e inferiore consistente, ma una forte salita dal filetto nelle C. Questo dà al violoncello un "cuore" molto forte. I 15 mm in più nella zona centrale forniscono una forte cassa di risonanza sotto il ponte, una caratteristica dei grandi violoncelli di Montagnana e Guadagnini." - John Dilworth nel numero di luglio 2009.