Product was successfully added to your shopping cart.
(+39) 0372 801 808CARRELLO
0item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Guida Cremona, visita alla città del violino e della musica

Guida Cremona, visita alla città del violino e della musica

Cod. 511260

9,76 €

(Disponibile)

Guida Cremona, visita alla città del violino e della musica

Cod. 511260

|

Disponibile

Nessuna recensione per questo prodotto
Guida Cremona, visita alla città del violino e della musica

Guida Cremona, visita alla città del violino e della musica

Cod. 511260

|

Disponibile

Nessuna recensione per questo prodotto
9,76 €
Mostra prezzi:

Hai trovato un prezzo più basso?

SPEDIBILE OGGI: consegna in circa 1-3 giorni

SPEDIZIONE GRATUITA in Italia per ordini superiori a 150€ (iva esclusa)

PAGAMENTI SICURI Le transazioni avvengono su un canale protetto

SERVE AIUTO? Contatta il nostro supporto

Panoramica sul prodotto

Nel cuore della pianura padana, adagiata sulle sponde del Po, sorge Cremona. Proprio il grande fiume, sin dall’antichità, ha permesso alla città di essere nodo focale dei traffici commerciali ed economici. La presenza di corsi d’acqua, poi, ha consentito anche all’agricoltura e all’allevamento di affermarsi fino ad essere tra le più importanti in Europa. E parallelamente Cremona ha vissuto uno straordinario sviluppo delle arti e della cultura. Nel passare dei secoli la città ha saputo conservare un equilibrio ordinato tra storia e modernizzazione (ancora oggi gli abitanti superano, di poco, i settantamila) e, così, al turista offre la ricchezza dei propri monumenti e di straordinarie opere d’arte, ma anche di un tessuto urbano a misura d’uomo. Come può ben documentare anche questa guida vi sono testimonianze di prim’ordine di ogni periodo storico: l’epoca romana, con le tracce della fondazione, il Medioevo, con gli edifici nel cuore della città, fino al Rinascimento, con la facciata e gli affreschi della Cattedrale. E, ancora, il Settecento e l’Ottocento, con il fiorire della liuteria, il sorgere dei teatri, la costruzione di palazzi nobiliari il cui splendore resta, a tutt’oggi, insuperato. Fino ad arrivare al primo Novecento, che incontra sempre maggior attenzione di storici dell’architettura ma anche dei turisti. Non meno affascinante è il resto della provincia che si estende con una forma allungata e stretta. Collocata tra quattro fiumi si caratterizza per la presenza di tanti comuni (115), non pochi dei quali piccoli. Sono raggruppabili in quattro aree: il cremonese, che si sviluppa intorno alla città capoluogo; il cremasco; il casalasco e le “terre di mezzo” del soresinese e del castelleonese. Ma tutto il territorio si caratterizza per una natura ricca di alberi secolari e di essenze più giovani, dove ogni panorama passa attraverso le stagioni rinnovando forme e colori, ma conservando un codice che memorizza l’architettura globale, nella sua armoniosa complessità. Una fitta rete di percorsi ciclabili, immersi nel verde, vi permetterà di muovervi con un ritmo capace di lasciarvi assaporare ogni dettaglio. A delimitare la provincia sono l’Adda, il Serio, l’Oglio e il maestoso Po: corsi d’acqua navigabili che permettono suggestive crociere o più semplici escursioni. La provincia non è solo bella da scoprire ma può vantare numerose eccellenze in campo economico. Si tratta di una realtà tradizionalmente agricola, anche se si sta progressivamente terziarizzando ed il comparto, oggi, è il primo per numero di imprese e di occupati. Vi sono anche importanti realtà industriali legate per lo più alla filiera agroalimentare (produzione di salumi, dolciumi e formaggi) e nel campo della metalmeccanica. L’artigianato è famoso in tutto il mondo, oltre che per gli alimenti (è la patria del Torrone “inventato” per il  matrimonio, nel 1441, di Bianca Maria Visconti e Francesco Sforza) per la produzione di strumenti ad arco, la liuteria, infatti, dall’inizio del Cinquecento, è il fiore all’occhiello dell’artigianato cremonese. Qui sono nati gli Amati, i Guarneri e, soprattutto, Stradivari. Vicino agli aeroporti di Milano, Bergamo, Brescia e Verona, nel cuore della Lombardia, Cremona e il suo territorio - con la raffinatezza della vita sociale, il fervore di molteplici interessi culturali e un dinamico spirito imprenditoriale - sono pronti ad accogliere il visitatore.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per Guida Cremona, visita alla città del violino e della musica